Presentazione dell'Istituto

Storia e sviluppo dell’ITIS “A.Monaco”

Istituito negli anni Venti come “Scuola di Avviamento al Lavoro” ed ubicato nei pressi dell‟attuale Palazzo di Città, l’Istituto Tecnico Industriale Statale “A. Monaco” di Cosenza rappresenta oggi uno dei più grandi complessi scolastici del Meridione d‟Italia. Prima del secondo conflitto mondiale, la vecchia Scuola di Avviamento prevedeva due indirizzi: Meccanica ed Ebanisteria ed era dotata di un reparto per la lavorazione della plastica.
Nell‟immediato dopoguerra, riorganizzato il corso di studi, vennero attivate due specializzazioni ancora attualmente in funzione, Meccanica ed Elettrotecnica, che impegnavano complessivamente otto classi. Fino alla fine degli anni Sessanta la situazione delle classi rimase pressoché invariata. Fu nel decennio successivo che si registrerà un vertiginoso aumento delle iscrizioni nell‟Istituto, che trasferito presso la sede della ex GIL conterà 64 classi. In questo periodo, si progetta e si avvia la costruzione del complesso di edifici che costituiscono l‟attuale sede dell‟Istituto.
La nuova definitiva sede di Via Giulia, oggi affacciata su Viale G. Mancini, venne inaugurata nel 1968. L‟Istituto fu intitolato ad Antonio Monaco, capitano dei bersaglieri, caduto nel novembre del 1940, presso il fronte greco, insignito della medaglia d’oro al valor militare. Nell‟anno 1991, all‟ingresso dell‟Istituto, è stata posta una lapide, in suo onore. l‟Istituto usufruisce di una donazione, per volere della Famiglia Monaco, finalizzata a promuovere l‟amore allo studio. Grazie ad essa ogni anno gli allievi più meritevoli e bisognosi vengono premiati con congrue borse di studio.
L‟Istituto era ormai in grado di soddisfare pienamente l‟inarrestabile domanda di istruzione tecnica che si registrava in quegli anni, sostenuta, oltre che dall‟accresciuto tenore di vita e dalla più estesa richiesta distruzione, conseguenti al risanamento economico, anche da una significativa promessa di occupazione derivante dall‟industrializzazione in continua espansione. Nel successivo decennio (70-„80), si dovette registrare un‟inversione di tendenza. Si trattò probabilmente degli effetti combinati della sempre più capillare diffusione degli istituti di istruzione superiore e della sostanziale stagnazione dei programmi di insegnamento, in gran parte non più in linea con le rinnovate esigenze tecnologiche. Fu invece a partire dai primi anni „80, allorquando il Ministero varò il Corso di Informatica, che si registrò una consistente richiesta di nuove iscrizioni, fino a raggiungere le 70 classi, fino all‟anno 1985. Negli anni successivi, si registrò un nuovo decremento di iscrizioni.
Con il Conseguimento della Certificazione di qualità- nel gennaio 2004- tramite l‟Istituto IMQ/CSQ e la Selfin associata IBM, si è determinata una svolta definitiva
dell‟ITIS, verso l‟attuale fisionomia di Istituto Tecnologico competitivo a livello nazionale ed europeo. Una serie di scelte, frutto delle politiche scolastiche sostenute con consapevolezza dal Collegio dei Docenti orientate verso nuove metodologie d‟insegnamento, la certificazione delle competenze, il costante aggiornamento e la formazione continua del personale, in particolar modo nel settore delle TIC, hanno determinato la differenza dell‟Istituto nel contesto territoriale. In particolare - l‟apertura al territorio - l‟attivazione del laboratorio musicale e del laboratorio editoriale; il potenziamento dell‟attività sportiva; - l‟attivazione dell‟indirizzo di Elettronica e telecomunicazioni ed attualmente di Grafica e Comunicazione - l‟attivazione di progetti nazionali ed europei : Leonardo, E-Twinning, Comenius, ecc.). - gli stage in aziende locali ed estere - l‟attivazione del processo didattico per il conseguimento delle certificazioni KET E PET per la lingua inglese, - il potenziamento del Test Center ECDL della scuola e del titolo di Locai Academy Cisco per il networking, - il potenziamento del collegamento a Internet mediante l‟attivazione di una linea HDSL, che alimenta una rete Intranet con 150 PC collegati ad Internet,- l‟acquisto di attrezzatura per videoconferenza, che è stata utilizzata per la giornata europea delle lingue e per un collegamento con la Sorbona di Parigi,- l‟attivazione di un Centro Culturale Multimediale di proprietà della scuola a Cosenza, collegato alla Sede centrale tramite videoconferenza e Wireless Internet via etere.-la partecipazione annuale ai Giochi della Chimica e alle Olimpiadi di Matematica- la partecipazione a Fiere e Convegni, quali la Fiera di Verona e di Genova Ted 2003, che ha fruttato riconoscimenti e premi – in particolare per un lavoro di ricerca sulle tecnologie educative e didattiche dell‟ITIS “A. Monaco”, pubblicato negli atti del CNR;- la pubblicazione agli atti di Didamatica 2004 di un lavoro di ricerca sull‟e-Learning, i contributi scientifici presentati alla fiera Expo E-learning di Ferrara, - l‟attivazione nell‟Istituto della Cooperativa di studenti diplomati RoyalWeb - l‟accreditamento come Centro per la Formazione continua,l‟obbligo formativo e la Formazione per l‟apprendistato
Attualmente l‟ITIS “A. Monaco ha visto riconosciuto il suo impegno essendo stato individuato come Istituto di Formazione superiore per il Settore Energia, l‟ unico Istituto in Provincia di Cosenza, uno dei tre in Calabria . Indirizzi Informatica, Meccanica, Elettrotecnica ed Automazione, Elettronica e Telecomunicazioni, ed il corso serale per adulti per il conseguimento del diploma, nell‟ambito del Progetto sperimentale Sirio,che offre un importante servizio ad utenti interni ed esterni, che vogliano approfondire e incentivare la loro preparazione culturale e professionale.Il numero delle classi è attualmente di 60 unità. Al termine del corso di studi, è consentito ai diplomati dei vari indirizzi l’accesso a tutti i corsi di laurea; per chi voglia invece inserirsi nel mondo del lavoro si offrono i seguenti sbocchi professionali:- Inserimento in Enti ed Aziende- Libera professione • Insegnamento nei laboratori delle scuole medie superiori e di primo grado;- Concorsi pubblici o richiedenti un diploma di scuola media superiore;-Concorsi pubblici richiedenti il diploma dell‟Istituto Tecnico Industriale”: Enel, Rai, Telecom Italia, Società di Telecomunicazioni ed Aziende del settore elettronico, elettrotecnico, informatico, meccanico. Allo scopo di promuovere la sinergia col territorio ed una ricaduta nell‟attività curriculare l‟ITIS “A. Monaco” ha progettato ed ottenuto l‟autorizzazione dal MIUR e dalla Regione Calabria per diverse attività e stages formativi nell‟ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) e del Programma Operativo Regionale (POR), rivolti a studenti, genitori, utenza varia, di adulti, anche di Enti Pubblici, come Sanità e Forze dell‟Ordine. Altra attività importante è la Formazione Tecnica Superiore, gestita insieme all‟Università e ad altri partner del territorio e diretti a diplomati di scuola secondaria superiore di qualsiasi tipo. Con il contributo di tali attività, la Scuola ha cercato una rete di relazioni sul territorio con l‟Università della Calabria,la Provincia,la
Regione,il Comune di Cosenza, la Confindustria, la Confartigianato, aziende, altre scuole, Centri di formazione professionale, sia su Cosenza sia su Catanzaro.
Nell‟ambito del progetto “Leonardo Mobilità”- autorizzato dalla Commissione europea di Bruxelles- sette studenti sono stati a Siviglia in aziende del settore meccanico ed informatico, e sette studenti lettoni sono ospitati presso l‟ITIS “A. Monaco” grazie al progetto “Leonardo Latvia ICT ed Environment”. L‟I.T.I.S. “A. Monaco” ha sancito un gemellaggio ed una cooperazione con la scuola Endustrial Sabadel di Barcellona, che è continuato con la presentazione di un Progetto “Leonardo pilota”, che ha visto la partnership di 7 partner europei e 6 partner italiani. Numerosi studenti hanno sostenuto l‟esame Cambridge University ed hanno ottenuto la certificazione europea KET e PET, secondo lo standard del portfolio europeo delle competenze e abilità nella Lingua inglese.Per quanto riguarda il collegamento con il mondo del lavoro, la Scuola effettua, inoltre, stages formativi all‟interno di aziende ed ha attivato la Cooperativa Royal Web di studenti diplomati della scuola, ai quali sono stati dati in comodato, a titolo gratuito per 2 anni, attrezzature e locali al fine di svolgere una vera e propria attività imprenditoriale e poter superare agevolmente la fase di start-up.
La Cooperativa è registrata regolarmente con atto notarile, Atto Costitutivo e Statuto, presso la Camera di Commercio ed è assistita dalla Confcooperative, sezione di Cosenza, sulla base di un protocollo nazionale d‟intesa con il MIUR di Roma. Periodicamente la scuola affida alcuni lavori alla stessa Cooperativa. Inoltre vengono periodicamente presentati alla Regione ( bandi rivolti ai Centri di Formazione Regionali), progetti di Formazione rivolti ai giovani in formazione iniziale, alle aziende, ed al territorio.

Allegati:
Scarica questo file (Attrezzature_istituto.pdf)Attrezzature_istituto.pdf[ ]1053 Kb
 

Cerca

Calendario eventi

Ottobre 2017
L M M G V S D
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Ultimi eventi

Nessun evento

Accesso riservato



albo

amministrazione trasparente

logo-re-home

robocupitalia
Logo alternanza
logo-erasmus-plus
Test Center ECDL
logo-its-monaco

Giornalino Online

giornalino-monaco

Azioni di supporto F3

logo-crescere-in-coesione

Progetto eTwinning

eTwinning

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy